Parent training e consulenze educative

 

  • E’ nato un fratellino e il primogenito sembra esserne geloso?
  • A scuola vi hanno detto che vostro figlio fa fatica a rispettare le regole della classe?
  • Ha difficoltà con il cibo, il sonno, la pulizia personale?
  • Vi sembra che in casa i litigi con i figli si verifichino troppo spesso?
  • Il momento di fare i compiti assomiglia a una battaglia?
  • Vostro figlio ha un improvviso calo nel rendimento scolastico che vi sconcerta?
  • Non riuscite più a parlare con lui come un tempo?
  • La relazione fra di voi è diventata difficile, faticosa?

Le situazioni che possono portare ad avere bisogno del colloquio con uno psicologo sono tante.

Può essere un cambiamento nella vita della famiglia (nascita di un figlio, adolescenza, ecc) che provoca modificazioni nell’organizzazione familiare e nelle relazioni, o un momento in cui si sente il desiderio di migliorare la relazione con il proprio figlio e non si riesce a farlo da soli.

In questi casi confrontarsi con un professionista può permettere alla famiglia, ai genitori e al bambino, di raggiungere benessere, serenità e armonia.

La consulenza psicologica ha l’obiettivo di accompagnare il genitore a scoprire ed attivare le proprie risorse e competenze educative per superare le difficoltà e affrontare la relazione con il figlio nel modo più soddisfacente per entrambi.

Il numero di incontri necessario è variabile, a seconda della situazione riportata e delle problematiche presentate. Talvolta infatti sono sufficienti pochi colloqui per inquadrare la situazione e riportare l’equilibrio.

In alcuni casi può essere utile osservare la relazione e il comportamento del bambino all’interno della famiglia. Questo tipo di osservazione infatti può fornire informazioni significative sulle dinamiche all’interno della famiglia in tempi relativamente brevi. Si offre perciò la possibilità di fare una visita alla famiglia, dopo un primo appuntamento per un colloquio dove si raccoglieranno le informazioni indispensabili per inquadrare la situazione. Successivamente alla visita ci sarà un colloquio di restituzione con i genitori ed eventualmente la possibilità di elaborare insieme un percorso più specifico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: